Dolci & dessert Ricette

Cornetti

Oggi cornetti. Una ricetta che semplifica un po’ la vita a tutti quelli che, come me, non hanno tanta dimestichezza con questo tipo di impasti. Ho provato e riprovato tante ricette per i cornetti fino a quando ho deciso di farne una tutta a modo mio. Mi interessava che fosse veloce (abbastanza) semplice da realizzare. Non è uno “sfogliato” né una “brioche”. Può essere una via di mezzo. Il risultato è stato davvero buono e sono sicuro che verranno bene anche a voi… anzi forse anche meglio perchè io sono negato per ste cose.  Ecco a voi la ricetta.

INGREDIENTI:

  • 400g farina manitoba
  • 100g farina 00
  • Un uovo
  • Un tuorlo
  • 80g di burro (per l’impasto)
  • 80g di zucchero
  • 300g latte
  • 15g di lievito di birra fresco
  • pizzico di sale
  • 280g di burro (per le pieghe)

PROCEDIMENTO:

Mettete in planetaria le due farine, zucchero e lievito. Miscelate il tutto ed iniziate a versare il latte a filo. Ottenuto un impasto omogeneo e compatto, aggiungete l’uovo ed il tuorlo. Fate incorporare bene, dopodiché aggiungete il burro a tocchetti (a temperatura ambiente) e fate amalgamare bene. Impastate per 5 minuti fino a far incordare bene l’impasto. Aggiungete alla fine un pizzico di sale e continuate ad impastare.

Mettete l’impasto ottenuto in una ciotola infarinata, coprite con pellicola e lasciate lievitare per 3 ore a temperatura ambiente.

Mentre l’impasto lievita, prendete il panetto di burro (280g),  tenetelo qualche minuto fuori dal frigo, adagiatelo su uno strato di carta forno, coprite con un altro strato di carta forno e con l’aiuto di un matterello stendetelo tra i due fogli. Dopo aver steso il burro tenetelo sempre tra i due fogli di carta forno e riponetelo in frigo in modo da farlo solidificare nuovamente.

Prendete l’impasto ormai lievitato, e stendetelo su un piano precedentemente infarinato.

Adagiate sull’impasto steso lo strato di burro ricavato in precedenza e tenuto in carta forno.

 

Ora iniziate con le pieghe. Prendete i due lembi ai lati dello strato di burro e sovrapponeteli al burro.

I due lembi devono toccarsi (la foto è per farvi capire come dovete impostare le pieghe) dopodiché stendete di lungo col matterello.

Per intenderci, accussì, vedete la foto di sopra. Una volta steso di lungo, ripiegate da una parte e dall’altra verso il centro e poi queste ultime su se stesse fino ad ottenere un panetto.

Ottenuto il panetto, appiattitelo leggermente, copritelo con carta pellicola e riponete in frigo per mezz’ora. Dopo mezz’ora prendete il panetto e stendetelo nuovamente e ripetete le pieghe come mostrato sopra (ovviamente questa volta senza aggiunta di altro burro). Dopo aver dato per la seconda volta le pieghe, riformate un panetto, mettete in pellicola e riponete in frigo per mezz’ora. Ripetete questa operazione ancora una volta e mettete ancora in frigo per un’altra mezz’ora.

Trascorsa questa ultima mezz’ora stendete per bene l’impasto e ricavate dei triangoli. Andate dalla base alla punta ripiegando la pasta su stessa in modo da formare i cornetti. Se avete voglia di dare altre forme potete fare ad esempio i pains au chocolat. Per realizzarli basta ricavare un rettangolo, mettere alla due estremità del cioccolato fondente e ripiegare il tutto su se stesso.

Dopo aver dato la forma avete due strade percorribili:

  1. Potete congelare il prodotto ottenuto. Ma come faccio poi? semplice. Li tirate fuori dal congelatore la sera tardi, li mettete in una teglia coperta da carta forno. Mettete la teglia in forno spento e li lasciate scongelare e quindi lievitare tutta la notte. Il mattino seguente li infornate e li mangiate a colazione.
  2. L’altra strada è metterli direttamente in teglia su carta forno, distanziandoli almeno di 5 cm (in cottura si gonfieranno molto), farli lievitare dalle 2 alle 3 ore (dipende dalla temperatura, in generale devono raddoppiare) coperti sempre da carta pellicola, spennellarli con l’uovo (io ho aggiunto anche qualche granello di zucchero di canna) ed infornarli.

Per quanto riguarda la cottura. Impostate il forno statico a 210 gradi. Infornate e fate cuocere a 210 per 8 minuti, abbassate poi la temperatura a 200 e continuate la cottura dei cornetti per altri 12 minuti circa.

Lasciate raffreddare (ma non troppo eh) , farciteli come vi pare e mangiateli alla mia salute. Vi ricordo che se imbustate i cornetti sono buoni anche il giorno dopo.

Rispondi