Ricette Tradizione

Chiacchiere

Le chiacchiere sono dolci sfoglie sottili e fragranti da mangiare, come vuole la tradizione, il giorno di Carnevale. In Campania non è martedì grasso se non ci sono tre componenti fondamentali a tavola : lasagna, polpette e appunto le chiacchiere. Sono di facile esecuzione, di basso costo e soprattutto possono essere conservate in contenitori con chiusura ermetica anche 4\5 giorni.

Ingredienti:

60g Burro 

1 bacca di vaniglia

4 uova 

5g lievito per dolci

80g zucchero

500g farina 00

20g grappa

1 pizzico di sale

Zucchero a velo q.b

Olio di semi d’arachidi

Procedimento:

In una planetaria (o su una spianatoia se volete lavorare l’impasto a mano) unite la farina setacciata ed il lievito in polvere, aggiungete lo zucchero, la vaniglia, la grappa e le uova sbattute e lavorate il tutto fino ad amalgamare bene gli ingredienti. A questo punto unite il burro a pezzettini tenuto a temperatura ambiente e continuate ad impastare per altri 5 minuti circa fino ad ottenere un impasto omogeneo e malleabile.

Avvolgete a questo punto l’impasto in carta pellicola e lasciate riposare per circa 30\40 minuti.

 

Staccate un pezzetto di impasto, stendetelo prima a mano e poi aiutatevi con una macchina tirapasta.

DSC_0489

 

Stendete più volte la sfoglia partendo da 9 mm fino ad arrivare ad uno spessore di circa 4 mm. Eseguite lo stesso procedimento fino a terminare tutto l’impasto.

DSC_0490

A questo punto ritagliate le sfoglie ricavate con una rotella a taglio smerlato formando dei rettangoli di impasto di media larghezza.

DSC_0494

Trasferite i rettangoli ottenuti in olio di semi d’arachidi bollente (è l’olio più indicato per questo ed altri tipi di fritture) e friggete fino a doratura. Scolate le vostre chiacchiere su carta assorbente e quando saranno fredde cospargetele di zucchero a velo. Potete anche cospargerle di cioccolato fuso o altre creme. A me piacciono così come sono… e poi, le tradizioni vano mantenute.

DSC_0507

 

Provateci a casa è semplicissimo e ci vuole veramente pochissimo tempo per realizzarle!

Stay hungry, stay foodie!

InGordo.

Rispondi