Ricette

Cannoli siciliani

Adoro la Sicilia. Perché? ma che vi devo dire…Attrazione fatale sin da bambino. Per la cucina, la pasticceria, street food. Per Camilleri, Montalbano e i suoi arancini. Falcone e Borsellino. La storia. Il mare. Tante cose. La cosa che più amo però sono i cannoli. Una volta durante una gita scolastica a Siracusa ne mangiai 7 in un solo giorno. Sono stato malissimo, ma è stato fantastico.

Ecco a voi una ricetta semplice, veloce e abbastanza fedele all’originale per farli in casa.

INGREDIENTI:

  • 250g farina 00
  • Un cucchiaino di cacao amaro
  • 30g di strutto
  • Un cucchiaio di Marsala
  • Albume di un uovo
  • 500g di ricotta di pecora
  • 150g zucchero semolato
  • Una bacca di vaniglia
  • 50g di cioccolato fondente a scaglie
  • 50g di canditi
  • Zucchero a velo q.b
  • Sale
  • Olio di semi d’arachidi

PROCEDIMENTO:

Impastate la farina con lo strutto, un cucchiaio di zucchero, il cacao, il marsala e un pizzico di sale. Impastate il tutto ed aggiungete l’acqua necessaria ( 100g circa ma dipende dalle farine usate)  ad ottenere una pasta consistente e non molto idratata (consistenza simile alla pasta all’uovo).

Avvolgete l’impasto in pellicola trasparente e ponetela in frigo a riposare per 30 minuti. Trascorso questo tempo, Stendete la pasta o al matterello o in una macchina (spessore 5) e ricavatene quindi una sfoglia non molto sottile. Stendete dei fogli di pasta e con l’aiuto di un coppapasta ricavatene delle forme rotonde. Arrotolate i pezzi di pasta rotondi attorno agli appositi cannelli (formine per cannoli) di alluminio, sovrapponendo i lati e sigillandoli con l’aiuto dell’albume di un uovo.

 

Friggete, immergendo la formina con l’impasto, in abbondante olio di semi d’arachidi bollente; fate attenzione alla temperstura dell’olio. Se troppo caldo rischia di far aprire i vostri cannoli. Fate cuocere fino a quando l’impasto non risulterà croccante. A quel punto prelevate dall’olio, asciugate con carta per fritti in modo da eliminare l’unto, fate raffreddare leggermente ed eliminate il cilindro. Una volta fatte le cialde potete decidere di usarle anche in un secondo momento. Se conservate bene e chiuse ermeticamente in un contenitore mantengono croccantezza e fragranza anche per 3\4 giorni.

Per la crema la ricotta dovrà essere di pecora… per forza. Iniziate setacciando la ricotta. Unite alla ricotta setacciata lo zucchero, il contenuto di una bacca di vaniglia e un pizzico di sale. Incorporate quindi il cioccolato e (sempre se volete e vi piacciono) i canditi. Consiglio spassionato. Dopo aver fatto la crema mettetela in una sacca e tenetela in frigo. Solo quando avete intenzione di mangiare i cannoli, farciteli, cospargeteli di zucchero a velo e godete di quel fantastico crunch che, unito alla consistenza liscia e spumosa della crema, unisce cielo e terra e vi catapulta in una dimensione strana.

Rispondi