Ricette

Brioche rustica di primavera

Carissimi amici oggi vi svelo la brioche rustica di primavera, una ricetta ammostro di mammà!

Sta ricetta nasce dalla fantasia di mia madre che da sempre prepara questa brioche rustica con formaggi e salumi (poi vi do la ricetta anche di quella). Quand’ero piccolo la faceva almeno una volta a settimana e ne faceva a quantità ogni festa di compleanno mia e di mio fratello. Quando la fa, me ne accorgo anche se sto dormendo. Un profumo incredibile invade la casa. Un profumino che mi fa ritornare bambino e che riconoscerei ovunque.

Oltre al profumo c’è anche tanta bontà. Pensate che sta brioche è talmente buona che i miei compagni di classe delle elementari ancora se la ricordano.

Questa versione parte dalla base della brioche rustica classica a cui mamma ha aggiunto prodotti primaverili. All’interno ci sono carciofini, fave, piselli, cipollotti, bietole e asparagi. Abbinati a questi ingredienti l’immancabile pecorino e dei bellissimi pezzettoni di caciocavallo per rendere più gustosa la brioche rustica di primavera.

Ingredienti:

  • 600g di farina 00
  • 150g burro
  • Un cucchiaio abbondante di zucchero
  • 4 uova
  • 17g di lievito di birra
  • Due cucchiaini di sale
  • Un bicchiere di latte tiepido
  • 50g piselli
  • 50g asparagi
  • 50g bietole
  • 50g fave
  • 100g carciofini
  • Due cipollotti freschi
  • Mezza carota
  • Basilico q.b
  • 50g pecorino
  • 50g caciocavallo

 

Procedimento:

Iniziate con le verdure. Tagliate a fettine finissime i carciofini e metteteli in una ciotola con acqua frizzante e limone per evitare che vadano incontro ad ossidazione. Nel frattempo sbucciate fave e piselli freschi e metteteli in una ciotola con acqua fredda. Pelate gli asparagi e tagliateli a rondelle. Tagliate le bietole. Sbollentate per circa 10 minuti i piselli, scolateli e teneteli da parte. In una casseruola aggiungete olio evo, cipollotti tagliati finemente e carota. Fate andare dolcemente e fate dorare il tutto. A questo punto aggiungete il basilico tritato, gli ortaggi, le fave (a crudo perchè cosi rimangono semiscrocchiarelle) ed i piselli al soffritto. Salate pepate e fate cuocere circa 20 minuti a fuoco lento. Ultimate la cottura e tenete il tutto da parte e lasciate raffreddare. Nel frattempo preparate l’impasto.

In una ciotola capiente sciogliete nel latte tiepido il lievito. Aggiungete le uova e lo zucchero ed amalgamate il tutto. A questo punto aggiungete la farina setacciata. Aggiungete il burro a temperatura ambiente tagliato a cubetti ed il sale. Amalgamate con l’aiuto di un frullino elettrico il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Qualora l’impasto dovesse risultare troppo solido aggiungete altro latte. A questo punto aggiungete all’impasto gli ortaggi, i piselli e le fave. Aggiungete il pecorino e il caciocavallo a cubetti e incorporate il tutto all’impasto in modo da distribuire tutti gli elementi in maniera omogenea nell’impasto.

Imburrate e infarinate uno stampo per ciambelloni. Mettete all’interno l’impasto dopodichè coprite il tutto con un canovaccio umido e lasciate lievitare per circa 90 minuti in forno spento. Passato questo tempo infornate in forno statico a 180 gradi per circa 30 minuti. Quando si formerà una crosticina dorata la vostra brioche rustica sarà pronta.

Prima di estrarre dallo stampo la brioche lasciatela raffreddare altrimenti si spaccherà.

Questa brioche rustica nata da un esperimento è subito entrata nel mio cuore. E’ veramente troppo buona. Le verdure e i formaggi si sposano alla grande sia fra loro sia con il gusto dell’impasto base. Una buona idea per buffet, per cena, da portare ad un picnic, ad una pasquetta, insomma, quando si è in tanti a mangiare anche perchè, quando una cosa è buona, è giusto che venga condivisa.

Provateci ed inviatemi le foto dei vostri pan brioche sulla mia pagina fb o su instagram!

#InGordo

Rispondi