Ricette

Aglio, olio e peperoncino

Oggi vi svelo la mia ricetta di un piatto storico. Un piatto che molte volte è sottovalutato e che in realtà è fantastico.  E’ un piatto antisocial perchè non ci sono colori accesi utili ai botti di like. Piatto antisocial perchè non c’è qualcosa che cola e che fa gridare “mamma mia” oppure ” che spettacolo” o esclamazioni random e fasulle di ogni genere. Il piatto antisocial ma salvasbronze. Salvacena. Salvacoppie (perchè la donna che non sa cucinare lo propone sempre tipo “..e che non si dica che non so cucinare”). Il piatto più nominato della storia da mezzanotte in poi e dalle 12:55 alle 14.30. il piatto della disperazione tipo spalletti quando schiera Ranocchia centravanti. Il piatto più sbagliato della storia.

Nel 99% dei casi ci si ritrova con una montagna di pasta asciutta ed un lago d’olio, tra l’altro bruciato ed insapore, sul fondo del piatto. Ecco allora in vostro soccorso la mia versione.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400g spaghettoni
  • Un cucchiaio e mezzo d’olio a testa
  • Due spicchi d’aglio
  • Peperoncino q.b

Procedimento:

Il procedimento è molto semplice. In una pentola con acqua salata a bollore buttate la pasta. Nel frattempo in padella mettete l’olio, l’aglio tagliato a metà e privato dell’anima ed il peperoncino. Accendete il fuoco e mettete la fiamma al minimo. La padella e l’olio non devono raggiungere temperature elevatissime per far si che la fascia aromatica di aglio e peperoncino possa essere estratta al meglio. Una temperatura troppo elevata non estrae bene sapori ed oli essenziali, frigge, brucia e rende il piatto poco gradevole.  A metà cottura della pasta alzate la fiamma della padella in cui avete messo l’olio con aglio e peperoncino.

 

Mettete la pasta in padella ed aggiungete 2 mestoli abbondanti di acqua di cottura. D’ora in poi dovrete lavorare di polso. Saltate la pasta per ingolabere aria, per estrarre più amido possibile e per far si che esso si leghi perfettamente ad acqua ed olio e creare così una perfetta emulsione. Quando la pasta lo richiede aggiungete altra acqua e ricominciate il vostro lavoro.

A cottura ultimata, spegnete il fuoco, aggiungete un cucchiaio di olio evo a crudo e mantecate. Con l’aiuto di un coppapasta, formate un nido di spaghettoni, lasciate riposare per qualche secondo ed inondatelo della eventuale cremina rimasta in padella. Aggiungete altro peperoncino e magnate!

Rispondi