Report Ristoranti

Le colonne : Rosanna Marziale

Ogni tanto evado dalla mia cucina e viaggio esplorando posti mai visitati prima per fare nuove esperienze gustose, ieri è stata la volta del ristorante le colonne di Rosanna Marziale.

La giovane chef e le sue invenzioni impensabili a base di mozzarella di bufala erano già note in Campania e si è sempre parlato bene del suo ristorante e della sua cucina. Dopo la vetrina offerta da Materchef  lo  scorso anno, le sue invenzioni, i suoi piatti tipicamente campani, coloratissimi e dai sapori intensi, hanno fatto il giro dello stivale.

Il ristorante le colonne è uno stellato insolito per molti motivi.

Il primo è che, nonostante la location sia storica ed imponente con arcate,marmi  e stupende vetrate, non troverete assolutamente un ambiente pesante. Nulla mette pressione o soggezione. Sembra di entrare in casa di un conoscente. Persone pronte ad accogliere l’ospite con sorriso e disponibilità. All’ingresso, oltre che dalle persone del servizio, sarete accolti da mille profumi provenienti dalla cucina e soprattutto dalla pasticceria dove i dolci vengono prodotti quotidianamente. La sala è molto elegante, tavoli spaziosi, tovaglie e posate raffinate ed assolutamente in linea con lo stile di tutta la struttura.

ingordo-marziale

 

Insolito è il menù. Troverete in carta Marziale piatti sparsi in ordine di ingredienti. Non c’è distinzione tra primi secondi ed antipasti. E’ insolito soprattutto perché gia sfogliando il menù vi renderete conto che c’è un concetto ben preciso nei piatti di Rosanna: salvaguardare il territorio ed i prodotti che riesce ad offrire e  valorizzare ogni singolo ingrediente tipico della nostra regione. Nessun ingrediente assurdo, nessun abbinamento che abbraccia due o più tradizioni culinarie opposte, niente polveri, niente aria di.. , niente fuochi d’artificio. I protagonisti del menù sono cose che noi mangiamo regolarmente da secoli: pomodori del Vesuvio, il pane cafone, conciato romano, carne e mozzarella di bufala. Tutti ingredienti conosciutissimi e all’ordine del giorno ma presentati in vesti del tutto insolite o addirittura impensabili.

DSC_0498 (1)

 

Avrete l’opportunità di formulare un menù degustazione personale e scegliere i piatti più famosi come la palla di mozzarella ripiena di tagliolini e la pizza al contrario,oppure scegliere (comunicandolo con qualche giorno di anticipo) il menù dedicato al papà di Rosanna. Il menù Tanino comprende 7 portate, un crescendo di sapori intensi e di abbinamenti particolari.

Alla prima portata del menù Tanino appartiene un’altra cosa insolita. La prima portata (una sfera di mozzarelle ripiena di pane cafone da intingere in polvere di pomodoro) è presentata da una voce narrante. Con il piatto verranno portate, infatti, delle cuffie utili ad un assaggio audio guidato. Una scelta carina e divertente per iniziare col botto un percorso di degustazione particolare. La degustazione poi prosegue con piatti in cui ingredienti come la mozzarella vengono valorizzati al massimo con abbinamenti “strani” ma fantastici ed incredibilmente buoni. Degusterete delle cozze con latte di mozzarella al nero di seppia accompagnate da pomodorini arrosto e pane cafone tostato;

IMG_8890

mozzarella bruciata e gamberi rossi crudi; risotto al latte di bufala con carpaccio di bufalo; tortelli con aragosta; stracotto di bufalo con patate e cacao.

Chiuderete la vostra esperienza con dolci  gustosi e l’ottima piccola pasticceria. I dolci sembrano fatti in casa da mamme e nonne. Nessun effetto speciale nel piatto, solo qualità e semplicità nel gusto e nella costruzione. Cosa incredibile è che anche i dessert sono realizzati con prodotti tipici del territorio. Creme realizzate con latte di bufala, dolci a base di mela annurca, cioccolato abbinato conciato romano, crema ai limoni di Sorrento e tanto altro.

C’è molta freschezza e simpatia in tutto ciò che fa parte del ristorante. Ragazzi del servizio sorridenti e simpatici e veloci, chef sempre disponibile per scambiare due chiacchiere con i clienti, piatti colorati e saporiti. Vale la pena fare un’esperienza di gusto al ristorante le colonne mangerete cose mai nemmeno lontanamente pensate in un ambiente elegante ma fresco e soprattutto ad un prezzo onesto.  Per qualità, porzioni molto abbondanti, per preparazioni, per lo studio necessario alla realizzazioni di tali meraviglie, per prodotti utilizzati e per la location la cifra che spenderete vi sembrerà quasi irrisoria.

Alcuni dei piatti:

Mozzarella bruciata e gamberi rossi.

DSC_0496 (1)

Ma il bufalo dov’è ?

DSC_0503

Tortelli di aragosta

DSC_0512

Agnello laticauda

DSC_0508

Millefoglie con crema alle nocciole, panna e cioccolato

DSC_0517

Stay hugry, stay foodie!

InGordo.

Inserisci un commento