Curiosità

Gnocchi al ragù della domenica

Gli gnocchi e il ragù della domenica sono un atto di fede. Fare il ragù è un ritorno al passato nel presente. È onorare la Campania, i nostri nonni, i nostri bisnonni e chi per questo piatto ha creato una disputa che ogni domenica si ripete. È una cosa sacra, e te ne accorgi già mentre fai la spesa. Le vecchiette tuonano:” va fatto così!!! Va fatto colì!!!” ” ce va a cipoll non l’aglio” ” miettec e sasicce, che fai cu sta braciol?!?” ” io ci metto pur nu poc e nzogna”.
Una cosa è sicura, va trattato come un membro della famiglia. Ci si sveglia alle 8 solo per lui. E perché no, si fa anche un piccolo aperitivo intingendo in tozzetto di pane del giorno prima direttamente nel pentolone che sbuffa con una ritmica precisa e ben scandita.
Da quand’ero bambino accompagna tutte le mie domeniche in famiglia. È come una sveglia quell’odore che avanza piano piano in camera da letto fino a costringerti a scendere dal letto.
È un piatto tradizionale che è obbligatorio abbinare a degli ottimi gnocchi fatti in casa.
Iniziate col prendere un buon caffè, quello vero, non roba tipo nespresso o cose simili, e poi, con calma e col sorriso mettetevi all’opera.

Ingredienti per gli gnocchi:

  • 1kg patate
  • 300g farina 00
  • Un uovo
  • Pepe
  • Sale

Ingredienti per il ragù:

  • 300g braciola
  • 800g costine di maiale
  • 1 bicchiere vino rosso
  • 2kg pomodori pelati
  • 250ml passata pomodoro
  • 1 foglia di alloro
  • Basilico
  • Aglio
  • Olio
  • Peperoncino

 

Procedimento:

Cominciate ad impastare 1kg di patate lessate e schiacciate, 300g di farina, un uovo, sale q.b è un pizzico di pepe.
Una volta formato un impasto compatto ed omogeneo, staccatene un pezzo alla volta, stendetelo formando una sorta di salsicciotto e ricavate degli gnocchi di circa 2/3 cm. Finiteli con una forchetta per dare delle rigature allo gnocco e tenete da parte.

Passiamo al ragù (un mix tra napoletano e nocerino)
Aglio, olio, un peperoncino basilico e pepe, tutto a soffriggere.
Rosolate la braciola e le costine di maiale. Quando sono dorate aggiungete un bicchiere di vino rosso e lasciate che sfumi. Aggiungete dei pomodori pelati di ottima qualità precedentemente schiacciati e setacciati, una foglia di alloro, mettete il coperchio e fate cuocere per quattro ore a fuoco lento. Passato questo periodo di tempo levate il coperchio e fate cuocere un’altra ora in modo che il sugo si ritiri nel modo giusto. Prendete gli gnocchi e calateli in una pentola con acqua salata in ebollizione. A cottura ultimata tuffateli in una dose generosa di ragù, una spolverata di parmigiano e godetevi uno dei piaceri della vita più belli e buoni che ci siano.


Ah, ovviamente non dimenticate che per godere al meglio  è d’obbligo la scarpetta con del pane cotto a legna.

#InGordo #StayHungryStayFoodie

Inserisci un commento